Coronavirus, in Giappone si va verso l’approvazione di Avigan

La revisione del farmaco antinfluenzale Avigan sarà completata in un tempo record di tre settimane. A produrlo Fujifilm Toyama Chemical Co.
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

TOKYO – Secondo quanto riportato dai media nazionali, il governo giapponese avrebbe già iniziato a pianificare l’approvazione del farmaco antivirale Avigan come trattamento contro il CoVid-19 per novembre, addirittura in anticipo rispetto alla richiesta di approvazione formale del produttore attesa per ottobre.

LEGGI ANCHE: In Giappone verso riavvio produzione Avigan. Ma il farmaco non è mai stato in vendita

Secondo le intenzioni del ministero della Salute, titolare delle procedure di approvazione, la revisione del farmaco antinfluenzale Avigan, inizialmente bocciato in quanto le informazioni sulla efficacia e sugli effetti collaterali ponevano la necessità di ulteriori indagini, sarà completata in un tempo record di tre settimane (il periodo medio di approvazione è di un anno), a partire dalla presentazione della domanda di approvazione del farmaco che presenterà il produttore, il colosso farmaceutico Fujifilm Toyama Chemical Co.

Nonostante le preoccupazioni sugli effetti collaterali e sulla sufficiente quantità di dati analizzati, dato il numero esiguo di pazienti disponibili alla sperimentazione raccolto finora, su 156 pazienti senza sintomi gravi, quelli trattati con Avigan hanno mostrato un miglioramento delle loro condizioni dopo 11,9 giorni, più breve dei 14,7 giorni di quelli trattati con placebo.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

5 Ottobre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»