Romano Prodi pedala a 2.750 metri per la ‘Maratona Alzheimer’

L'ex presidente del Consiglio ha raggiunto il Passo dello Stelvio: "Sono stanco, ma il respiro ha retto benissimo"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

BOLOGNA – Una ‘maratona’ solidale con un testimonial d’eccezione: questa mattina, l’ex presidente del Consiglio Romano Prodi ha inforcato la sua bicicletta ed è salito sul passo dello Stelvio (Bolzano) contribuendo alla causa della Maratona Alzheimer, che quest’anno si terrà in versione ‘a distanza’, dall’11 al 21 settembre.

I chilometri percorsi da Prodi infatti, si andranno ad aggiungere ai 700.000 già accumulati in otto edizioni della ‘Maratona Alzheimer’, aiutando così a raggiungere l’obiettivo di un milione di chilometri, tanti quanti sono i malati in Italia.

“Sono stanco, ma il respiro ha retto benissimo”, commenta a caldo Prodi, che è salito dalla parte altoatesina arrivando fino al Passo allo Stelvio, a quota 2.750 metri. “Lo avevo già fatto trenta anni fa, da tutte e due le parti, ma ci tenevo a ritornare. E’ stata una giornata bellissima”, aggiunge.

“Siamo grati e felici che il professor Prodi abbia voluto farci questo regalo, la nostra iniziativa non poteva avere esordio migliore”, commenta Stefano Montalti, presidente della Fondazione Maratona Alzheimer e della struttura Amici di casa insieme che da nove anni, con il supporto tecnico dell’Asd Maratona Alzheimer, organizza la tradizionale marcia per i diritti degli ammalati di Alzheimer. Per contribuire, proprio come fatto da Prodi, si può partecipare alla maratona ‘a distanza’ iscrivendosi al sito e dall’11 al 21 settembre, regalando all’organizzazione i propri chilometri percorsi, a piedi o in bicicletta.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

5 Settembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»