Bimba di 4 anni muore di malaria; Sbarchi in calo; Sicilia, Crocetta si ritira

[video mp4="http://www.dire.it/wp-content/uploads/2017/09/tg-politico-5set17.mp4" poster="http://www.dire.it/wp-content/uploads/2017/02/tg_politico.jpg"][/video] Ecco titoli e il tg politico realizzato dall'agenzia DIRE BRESCIA, BAMBINA DI 4 ANNI MUORE DI MALARIA
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Ecco titoli e il tg politico realizzato dall’agenzia DIRE

BRESCIA, BAMBINA DI 4 ANNI MUORE DI MALARIA

Una bambina di quattro anni di Trento, Sofia Zago, è morta nella notte tra domenica e lunedì per malaria all’ospedale di Brescia dove era stata trasferita d’urgenza. “Dalle prime indicazioni che abbiamo avuto- dice il ministro della Salute Beatrice Lorenzin- pare che la bambina potrebbe aver contratto la malaria in ospedale, a Trento”, dove era stata ricoverata ad agosto, negli stessi giorni in cui erano ricoverati due ragazzini che avevano contratto la malaria in Africa. Il ministero della Salute ha inviato a Brescia degli esperti per capire come e quando la bambina abbia contratto la malaria. “E’ la prima volta in trent’anni”, commenta il primario di malattie infettive dell’ospedale Santa Chiara di Trento.

SBARCHI DI MIGRANTI IN CALO, MA IL DATO NON È STRUTTURALE

Flussi migratori in diminuzione in Italia “ma è presto per parlare di calo strutturale”. E’ il ministro dell’Interno, Marco Minniti, a fare il punto. In occasione dellla Summer School di Confartigianato, Minniti annuncia che tra due settimane il Viminale presenterà il primo Piano nazionale per l’integrazione per l’individuazione di percorsi culturali e formativi. Sul tema ius soli, il ministro sollecita le forze politiche: “Una societa’ piu’ integrata- dice- e’ una societa’ piu’ sicura che puo’ anche sostenere la sfida del terrorismo”.

SICILIA, CROCETTA SI RITIRA, PISAPIA VERSO IL PD

Rosario Crocetta si ritira. Il governatore della Sicilia non correrà per un nuovo mandato alle elezioni regionali del 5 novembre. Toccherà invece a Fabrizio Micari, il rettore di Palermo appoggiato dal Pd di Matteo Renzi. Ma il centrosinistra resta diviso sull’isola. I bersaniani appoggiano Claudio Fava, esponente di Sinistra italiana, e cerca l’alleanza di Giuliano Pisapia. Dall’ex sindaco di Milano, però, arriva una doccia fredda: “Mdp in Sicilia ha fatto scelte che non condividiamo- dice- c’e’ da chiarire se rivive il progetto originario di una coalizione di centrosinistra che sfidi il Pd ma che sia di centrosinistra”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»