Vaccini, con autocertificazione ok a scuola; ufficio condoni inagibile; protesta per numero chiuso

Edizione del 5 settembre 2017
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

VACCINI, ZINGARETTI: CON AUTOCERTIFICAZIONE SI VA A SCUOLA

“Tutti coloro che non sono in regola possono andare sul sito della Regione e scaricare il modulo dell’autocertificazione. Cosa piu’ semplice non esiste”. A dirlo il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, che ha spiegato come muoversi per ottemperare agli obblighi vaccinali per l’iscrizione a scuola previsti dalla nuova legge. “Basta scaricare un modulo da internet e andare serenamente a scuola” ha aggiunto il governatore. Intanto le Asl del Lazio stanno inviando alle scuole i referti dei bambini vaccinati.

VILLA CONFISCATA AI CASAMONICA CONSEGNATA AD ASSOCIAZIONE

Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha consegnato questa mattina, all’Associazione Genitori Soggetti Autistici, una villa confiscata al clan dei Casamonica. L’edificio si trova in via Roccabernarda 16, ad Anagnina, e ha un valore di mercato di circa 1 milione e 400mila euro. E’ la prima volta che un immobile confiscato ai Casamonica arriva alla conclusione di un percorso che dal sequestro porta al riutilizzo sociale. “La battaglia per la legalità è anche una battaglia di riconsegna dei luoghi- ha detto il governatore- Quella di oggi è una giornata importante per Roma perchè questo luogo torna ad essere aperto”.

ALLAGAMENTI, CREPE E BISCE: UFFICIO CONDONI ROMA ‘INAGIBILE’

Allagamenti, bisce che scorazzano tra le scrivanie, muri crepati e l’acqua piovana che scola fin dentro gli archivi: è la fotografia fornita dal direttore dell’Ufficio Condoni di Roma, Stefania Cicatiello, della sede di via di Decima. Durante l’audizione in commissione Trasparenza, Cicatiello ha sottolineato “il dato di 198mila pratiche inevase e 650 contenziosi attivi che ingolfa l’ufficio Condoni del Campidoglio e i suoi 29 dipendenti, di cui 14 praticamente inattivi tra aspettative e leggi speciali”. La dirigente ha lanciato un vero e proprio Sos: “Faccio un appello all’amministrazione: o si mette a posto questo edificio o si trasferisce l’ufficio altrove, perchè non è a norma”.

STUDENTI PROTESTANO LA SAPIENZA CONTRO IL NUMERO CHIUSO

Proteste davanti all’università La Sapienza di Roma contro il numero chiuso. Questa mattina, in occasione dello svolgimento dei test di ammissione a Medicina, gli studenti hanno manifestato per dire ‘No all’estinzione’ e per l’abolizione dell’accesso ‘controllato’ alle facolta’. “La progressiva riduzione del numero di posti per l’accesso ai corsi di laurea in Medicina e Chirurgia e’ inaccettabile- ha detto il coordinatore di Link-Coordinamento universitario, Andrea Torti- perché va a ledere ulteriormente il diritto allo studio, gia’ colpito da un test assolutamente iniquo”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»