hamburger menu

Accordo Sky-Dazn, sul decoder arriva l’app. Ecco come seguire la Serie A in tv

Chi ha Sky Q potrà scaricare la app Dazn e vedere tutte le partite su un unico dispositivo. In alternativa, ecco il canale 'Zona Dazn' sul 214 del telecomando Sky. Ma sarà a pagamento

05-08-2022 08:38
calcio_divano_tv_telepettatore
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – Sky e Dazn annunciano “di aver firmato un accordo che prevede l’arrivo dell’app di Dazn su Sky Q dall’8 agosto e la possibilità per gli abbonati Sky di aderire ad una specifica offerta commerciale Dazn per vedere sul decoder Sky il canale ‘Zona Dazn’ con le sette partite per turno di Serie A in esclusiva Dazn e una selezione di eventi”. È quanto si legge in una nota congiunta.

COME FUNZIONA PER CHI HA SKY Q

Con questo accordo, “gli abbonati Sky Q – via satellite o via internet – che sono anche clienti Dazn, potranno accedere all’offerta Dazn direttamente dalla sezione App o con il controllo vocale, tramite il comando ‘Apri Dazn’, comodamente in unico posto e con un unico dispositivo, senza dover cambiare telecomando”.

IL CANALE A PAGAMENTO ‘ZONA DAZN’

Dazn offrirà inoltre ai propri clienti, che sono anche abbonati a Sky, la possibilità di sottoscrivere un’opzione, per vedere una selezione di eventi dell’offerta Dazn anche attraverso il canale ‘Zona Dazn’, disponibile dall’8 agosto al canale 214 del telecomando Sky. Sul canale sarà possibile vedere le sette partite per turno di Serie A in esclusiva su Dazn – complementari alle 3 trasmesse sui canali Sky – e una playlist di programmi di approfondimento, contenuti originali Dazn e molto altro, via satellite o via digitale terreste“. Inoltre, “per vedere il canale ‘Zona Dazn’ i clienti Dazn dovranno aderire ad una specifica offerta commerciale disponibile all’interno della sezione My Account di dazn.com. Chi non è abbonato a Dazn potrà aderire alle offerte Dazn Standard o Plus attraverso un sito dedicato ai clienti Sky e aggiungere l’opzione per vedere il canale ‘Zona Dazn'”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-08-05T08:38:38+02:00