Sicurezza Bis, Grasso: “State trasformando il parlamento in un bivacco di manipoli”

Pietro Grasso si rivolge alla maggioranza: "Non vi accorgete anche voi che gli animi sono troppo agitati?"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Ancora una volta questo governo umilia il ruolo del Parlamento, ci costringe a ratificare un decreto senza poterlo realmente discutere: testo blindato, emendamenti ignorati, il compito dei senatori si limiterà a timbrare, qualcuno felice e altri meno, il volere dei capi, anzi del Capitano”. Lo ha detto l’ex presidente del Senato Pietro Grasso nella discussione sul dl sicurezza bis.

LEGGI ANCHE: ‘Su la testa grillini’ e ‘La disumanità non può diventare legge’: la campagna contro il decreto sicurezza bis diventa virale

“Un passo alla volta state trasformando il tempio della democrazia in quell’aula sorda e grigia, in quel bivacco di manipoli evocato in un periodo di cui alcuni, anche qui dentro, provano nostalgia”, aggiunge Grasso.

LEGGI ANCHE: Tav, governo a rischio? Renzi scommette: “Va avanti, vincerà la voglia di poltrone”

Il leader di Leu aggiunge: “Siamo bombardati da notizie, spesso false, che ci spingono all’odio: molte di queste notizie sono sparate (non uso parole a caso) dai canali social del Ministro dell’interno, da quel numeroso staff della Bestia assunto al Viminale. Indicare sempre come nemico chi sta peggio, basare il proprio consenso sulla paura dell’altro, è un modo di pensare che speravo scomparso dalla mentalità degli europei. Sembra non essere così: su queste basi però il consenso si sgonfierà presto, lasciando macerie sul nostro tessuto civile”.

LEGGI ANCHE: VIDEO | “Il governo tiene?” E Bonafede ride

Pietro Grasso si rivolge alla maggioranza: “Non vi accorgete anche voi che gli animi sono troppo agitati? Non vi spaventano i video di chi si improvvisa controllore sui treni contro gli stranieri? Le urla sulla banchina a una giovane donna come la capitana Reckete? Gli insulti e le minacce sui social? Le sassate ai lavoratori in bicicletta in Puglia? Questi sono gli effetti che la propaganda del Ministro della paura ha sulle persone! La traversata del mediterraneo su barche di fortuna non è un giro in moto d’acqua, cari senatori! Il fine non giustifica i mezzi”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

5 Agosto 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»