Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

In Inghilterra niente più mascherine né distanziamento sociale

boris-Johnson
Secondo il primo ministro Boris Johnson "bisogna imparare a convivere con il Covid"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Via l’obbligo di mascherina e del metro di distanziamento sociale a partire dal 19 luglio: sono alcune delle decisioni annunciate nel pomeriggio dal primo ministro del Regno Unito, Boris Johnson, in merito alla strategia di contrasto al Covid-19.
Tra i cambiamenti anche la fine della possibilità di accedere nei ristoranti solo con codice Qr. Non modificate invece le regole sull’obbligo di isolamento in caso di casi sospetti di contagio, le restrizioni di viaggio o la frequenza a scuola.

Nei giorni scorsi Johnson aveva detto che gli inglesi dovevano “imparare a convivere” con il Covid e “mostrare giudizio”. “Living with Covid” è appunto il nome scelto dal governo britannico per la nuova fase.

Secondo l’emittente britannica Bbc, con un rilassamento delle regole anti-Covid si prevede un aumento dei contagi, in particolare della cosiddetta variante Delta. I ministri del governo di Londra, però, sono convinti che con i vaccini il numero di decessi dovuti al nuovo coronavirus resterà limitato.

Rispetto alla fine dell’obbligo di indossare la mascherina Johnson ha sottolineato che saranno pubblicate linee guida con le indicazioni dei luoghi e delle situazioni, ad esempio a bordo di autobus affollati, nelle quali sarà comunque consigliato di mantenere i dispositivi di protezione individuale.

In materia di vaccini, Johnson ha detto che l’intervallo delle dosi per i giovani con meno di 40 anni sarà ridotto da 12 a otto settimane. Sulla base del piano, tutti i maggiorenni dovrebbero essere vaccinati per metà settembre.

Le nuove regole si applicheranno dal 19 luglio in Inghilterra ma non in Scozia né in Galles né in Irlanda del nord, che in materia dispongono di autonomia. Il governo di Edimburgo ha peraltro già chiarito l’intenzione di mantenere norme di base, come l’obbligo di portare la mascherina, almeno fino ad agosto.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»