Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Sala: “Gli anni da sindaco i più belli, Expo invece…”

PRESENTAZIONE LISTA BEPPE SALA
Riguardo a Expo, il primo cittadino meneghino ricorda: "Io e la mia squadra abbiamo sempre tenuto duro ma non è che tutti facevano la ola per noi"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MILANO – “Questi cinque anni da sindaco posso dire che sono stati i cinque anni più felici della mia vita, senz’altro. Più di Expo, che invece è stata esperienza fatta di cinque anni di solitudine e sei mesi di trionfo“. Si toglie qualche sassolino dalla scarpa Giuseppe Sala, prima commissario di Expo2015, poi sindaco di Milano per cinque anni e ora a caccia della riconferma nelle elezioni del prossimo autunno. Ad Expo lo hanno lasciato solo, e Sala lo dice chiaramente nel corso di un’intervista rilasciata ai microfoni di Radio Popolare. “Sappiamo tutti che c’era tanto di quello scetticismo, io e la mia squadra abbiamo sempre tenuto duro ma non è che tutti facevano la ola per noi“, ricorda. Ad esempio, il sindaco meneghino si riferisce alle lottizzazioni. “Quando sono arrivato ho trovato che l’80% delle persone presenti nell’organico di expo erano state mandate lì o dal comune, o dalla regione, o dal governo”, racconta. Insomma, “ognuno voleva avere all’interno i suoi, ma io da lì non ne ho preso neanche uno perché volevo liberarmi da questo quasi controllo”. Da lì la riflessione: “La politica a volte vuole controllare tutto ma viviamo in un mondo in cui la complessità deve portare a dei meccanismi di condivisione fiduciari. Se non facciamo questo salto di qualità- osserva Sala- anche la politica crolla”. 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»