Il sindaco-rifugiato di Sheffield vieta la città a Trump: “E’ un rifiuto umano”

ROMA – Finché sarò sindaco, Donald Trump a Sheffield non viene: parola di Magid Magid, il sindaco più giovane d’Inghilterra, un Paese che lo accolto profugo della Somalia quando aveva appena quattro anni.

La “messa al bando”, rifesce l’emittente ‘Bbc’, è stata annunciata nel corso di una riunione del Consiglio comunale. Secondo Magid, che in testa aveva un sombrero in segno di solidarietà con il Messico e i suoi migranti respinti alla frontiera statunitense, Trump “è un rifiuto umano e per questo gli è vietato l’ingresso nell’area metropolitana di Sheffield”.

I media britannici si interrogano sulla validità del bando, che potrebbe essere applicato in occasione di una prossima visita del presidente americano. É stato però lo stesso Magid a suggerire una soluzione legittima sul piano procedurale e giuridico. Il divieto, ha detto il sindaco, 28 anni, esponente dei Verdi, può essere introdotto dal Consiglio nel suo complesso “attraverso un dibattito democratico al termine del quale siano condannate le opinioni di un individuo o di un’organizzazione”.

5 Luglio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»