Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Roma, cadavere in una valigia abbandonata in strada

cadavere colli aniene
Il fatto nel quartiere di Pietralata, la compagna: "Morto da lunedì scorso"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Orrore in Piazza Federico Sacco, a Roma. Alle 7 di questa mattina un passante ha notato in strada una valigia sporca di sangue. Immediato l’allarme. La Polizia giunta sul posto ha notato che all’interno si intravedeva una testa umana con un corpo. Seguendo le tracce di sangue gli agenti sono arrivati davanti alla porta di un’abitazione. All’interno la Polizia ha trovato una donna di 37 anni che ha subito ammesso come il compagno fosse morto da giorni in casa e lei abbia tentato di sbarazzarsi del cadavere, abbandonandolo in una valigia. Sul posto la Squadra Mobile di Roma. 

Secondo e prime ricostruzioni, l’uomo, Luca De Maglie, sarebbe morto per overdose. Sarà effettuata l’autopsia. La compagna è stata denunciata per occultamento di cadavere.

LA COMPAGNA: “L’HO TROVATO MORTO LUNEDÌ SCORSO”

La morte di Luca De Maglie, rinvenuto questa mattina in una valigia in Piazza Sacco, nel quartiere Pietralata di Roma, risalirebbe a lunedì scorso. A riferire il particolare alla Polizia, sarebbe stata A.R., la 39enne compagna dell’uomo che avrebbe riferito di essere rientrata in casa lunedì mattina e di aver trovato De Maglie privo di vita. Dopo aver tentato un massaggio cardiaco senza risultati, la donna ha trascorso la settimana con il cadavere in casa, fino alla notte scorsa quando avrebbe deciso di sbarazzarsi del corpo abbandonandolo in strada all’interno di una valigia. 

UNA STRISCIA DI SANGUE LUNGA CENTO METRI

striscia di sangue cadavere in valigia

Una scia di sangue lunga oltre 100 metri, che corre sui marciapiedi e taglia la carreggiata. Una traccia che parte dal portone della palazzina di via Luigi Bellardi 12, dove al quarto piano vivevano A.R. e Luca De Maglie trovato cadavere questa mattina all’interno di una valigia in Piazza Sacco, nel quartiere Pietralata di Roma. La traccia è la stessa che ha condotto la Polizia questa mattina all’appartamento della donna, – ora ascoltata dalla Squadra Mobile – che ha convissuto con il cadavere del compagno per una settimana, prima di provare a sbarazzarsene questa mattina all’alba.

“Un forte odore acre nelle scale condominiali, una puzza incredibile quella che ho sentito questa mattina alle 5 quando sono uscita a portare fuori il cane”, ha riferito una vicina di casa.

LA COMPAGNA DELLA VITTIMA DENUNCIATA PER OCCULTAMENTO

E’ stata denunciata a piede libero per occultamento di cadavere A.R., 39 anni, compagna di Luca De Maglie, 37 anni, l’uomo trovato cadavere in una valigia questa mattina all’alba in piazza Federico Sacco, in zona Pietralata a Roma. Il corpo trasportato con un trolley fuori dall’appartamento della coppia, era in parte sporgente e per questo la donna avrebbe usato delle buste di plastica e del nastro adesivo per tentare nascondere il cadavere. Sulle cause della morte dell’uomo – al momento l’ipotesi resta quella dell’overdose – sarà l’autopsia disposta dall’autorità giudiziaria a svelare le reali cause del decesso. 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»