VIDEO | Fase due, Di Renzo (IdO): “Preparare i bimbi a un rientro graduale”

La piscoterapeuta dell'Istituto di Ortofonologia: "La parola chiave è la continuità. Non bisogna pensare che tutto avvenga improvvisamente"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Il momento della ripresa è molto difficile. Torniamo in un mondo che non può ricominciare come prima, ma ancora non sappiamo come ricomincerà. Dobbiamo preparare i bambini a un rientro graduale, così come dobbiamo prepararci anche noi adulti, genitori e insegnanti“. A dichiararlo è Magda Di Renzo, responsabile del servizio Terapie dell’Istituto di Ortofonologia (IdO), durante la rubrica ‘Anime in quarantena’, in diretta facebook sulla pagina di eDuki.

TENERE VIVA LA COMUNICAZIONE ANCHE ONLINE

“Bisogna aiutare i bambini a uscire, a stare insieme a qualcuno, seppur con tutte le precauzioni del caso – prosegue Di Renzo – perché non si può pensare che tutto avvenga improvvisamente ad agosto, quando si andrà in vacanza, o a settembre, quando si tornerà a scuola. Gli insegnanti, dal canto loro, possono farsi vedere online, l’importante è che venga tenuta in vita la comunicazione”.

La psicoterapeuta punta a ribadire l’importanza della continuità: “È certo che, in qualche modo tutti abbiamo vissuto un trauma collettivo, ma dove ci sono delle buone resilienze, dove si è potuto stare accanto ai bambini, sono abbastanza tranquilla che non si struttureranno situazioni traumatiche“, conclude la psicoterapeuta.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

5 Giugno 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»