VIDEO | Salvini: “La camorra fa i miliardi sui rifiuti grazie all’incapacità di De Luca”

Lo ha dichiarato il leader della Lega Matteo Salvini durante una conferenza stampa a Napoli
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

NAPOLI – “La camorra fa i miliardi sui rifiuti grazie all’incapacita’ di De Luca”, dice il leader della Lega Matteo Salvini durante una conferenza stampa a Napoli. “Ovunque i rifiuti diventano valore e ricchezza, tranne che in Campania, forse perche’ qualcuno ha convenienza che restino un problema”.

“Un confronto con il governatore De Luca, – aggiunge il leader della Lega – su temi come i rifiuti e non sul colore della mia montatura, lo accetto anche domani mattina”.  

REGIONALI CAMPANIA, SALVINI: “MODELLO DE LUCA É QUELLO DEI FANTASTICI 4”

“Se il modello De Luca e’ quello dei fantastici 4: De Luca, De Mita, Mastella e Pomicino lo lascio a lui”. Lo ha dichiarato Matteo Salvini a margine della conferenza stampa a Napoli.

LEGGI ANCHE: De Luca: “Personaggi come lumachella vanagloria di Trilussa”

SALVINI DEPONE FIORI PER POLIZIOTTO UCCISO, FISCHI DA BALCONI

“Sono venuto qui a Napoli a portare un fiore e un pensiero commosso a Pasquale Apicella, agente della Polizia di Stato ma anche marito e papa’ di due splendidi bimbi che non potra’ vedere crescere. Spero che ai maledetti infami rapinatori che lo hanno ucciso venga fatto pagare tutto, senza sconti”. Cosi’ il leader della Lega Matteo Salvini che oggi ha deposto una corona di fiori nel luogo in cui e’ avvenuto lo scontro a seguito del quale ha perso la vita l’agente scelto della polizia Pasquale Apicella. Durante la sua breve visita sul luogo dell’incidente, Salvini e’ stato accolto con alcuni fischi e insulti dai residenti affacciati alle finestre.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

5 Giugno 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»