fbpx

Tg Psicologia, edizione del 5 giugno 2020

LA PSICOLOGA: BENE RIAPERTURA CONFINI, MA ATTENTI A PREGIUDIZI

“In Lombardia in molti hanno aspettato le indicazioni del 3 giugno, questa apertura rappresenta uno step in più rispetto a un ritorno alle nostre abitudini e al poter andare, magari, a rivedere il mare. Una cosa molto importante per noi lombardi”. Ne parla Silvia Valadè, psicologa e consigliera dell’Ordine degli psicologi della Lombardia, che riflette sui possibili rischi che la riapertura dei confini potrebbe avere sul pregiudizio del cosiddetto lombardo ‘untore’.

MOVIDA, INPEF: SOLO IN PEZZI CITTÀ, RAGAZZI DANNO BUON ESEMPIO

“Non credo che tutti gli adolescenti siano passati dalla quarantena alla movida. Quello che noi vediamo sono pezzi di città o di quartieri. L’Italia è fatta di tantissimi bravi ragazzi che per primi hanno dato il buon esempio e stanno continuando a darlo”. Lo dichiara Vincenza Palmieri, presidente Inpef, spiegando che la movida è un fenomeno sociale che fa parte dell’adolescenza e del bisogno dei ragazzi di stare con gli altri.

DAL 22 AL 25 OTTOBRE IDO FESTEGGIA 50 ANNI L’IdO

si sta preparando a festeggiare i suoi 50 anni di attività con un convegno in programma dal 22 al 25 ottobre, nel rispetto delle misure di sicurezza. Le quattro giornate saranno divise in 8 sessioni, per far ripartire una riflessione a 360 gradi su come l’epidemia Covid-19 ha modificato il modo di lavorare nella clinica e nella scuola. A parlarne è Magda Di Renzo, responsabile del Servizio terapie IdO.

COVID-19, DONNE E GIOVANI PIÙ ESPOSTI A STRESS DA TRAUMA

Ai tempi del Covid-19 in Italia “un terzo delle persone sembra aver manifestato sintomi di stress peritraumatico: lieve, moderato e grave”. Le italiane risultano avere “punteggi più elevati dei maschi, e le persone anziane risultano più resilienti di quelle giovani”. Questi i risultati iniziali della ‘Validazione italiana del Covid-19 Peritraumatic Distress Index e dati preliminari in un campione di popolazione generale’, il nuovo studio targato Ospedale Sant’Andrea – Sapienza di Roma, a prima firma Anna Costantini, direttrice dell’Unità operativa dipartimentale di Psiconcologia ed Eva Mazzotti, del dipartimento di Clinica e Medicina molecolare. Costantini approfondisce le evidenze emerse.

RIAPERTURA SCUOLE, MURATORI: OK RITORNO PER 80% BIMBI AUTISTICI

A settembre i bambini con disturbi dello spettro autistico saranno in grado di tornare a scuola e rispettare le misure di sicurezza, come il distanziamento fisico e la mascherina? “Potrà essere più difficile per quelle forme di autismo fortemente connesse a un ritardo di sviluppo molto importante e con difficoltà di comprensione e di espressione verbale. Circa il 20% dei casi. Invece, sarà possibile per la parte restante di autismi, che sono l’80%”. Risponde così Filippo Muratori, direttore del Dipartimento di Neuroscienze dell’età evolutiva dell’IRCCS Stella Maris, in vista dell’anno scolastico 2020-2021.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Guarda anche:

5 Giugno 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»