Cuba, Trump blocca crociere Usa: caos tra compagnie e viaggiatori

La tempistica dell’entrata in vigore del divieto è stata comunicata solo ieri, a poche ore dallo stop
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Confusione e incertezza” o addirittura “caos per i viaggiatori”: questi alcuni dei titoli della stampa statunitense nel giorno dell’entrata in vigore, oggi, di uno stop alle crociere turistiche verso Cuba.
Il divieto, presentato ad aprile dall’amministrazione di Donald Trump come un’inversione di rotta dopo le aperture promosse da Barack Obama nel periodo 2014-2016, ha spinto diverse compagnie che organizzano viaggi a chiedere chiarimenti e precisazioni.

“Stiamo monitorando gli ultimi sviluppi e le conseguenze che potrebbero derivare per le crociere a Cuba” ha fatto sapere ad esempio Norwegian Cruise Line. “Comunicheremo ai nostri ospiti e partner informazioni ulteriori non appena saranno disponibili”.

A riferire di “confusione e incertezza” è stata l’emittente ‘Cnn’. Di “caos” ha parlato invece ‘Voice of America’. La tempistica dell’entrata in vigore del divieto è stata comunicata solo ieri, a poche ore dallo stop. Alcune società, come Royal Carribean Cruise Lines, hanno annunciato solo ieri sera un cambiamento dell’itinerario delle loro navi che oggi e domani avrebbero dovuto far rotta su Cuba.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

5 Giugno 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»