Riforme, Boschi: Benigni? “Stupiscono accuse alto tradimento al suo sì”

ROMA - "C'è un tema che in qualche
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

benigni

ROMA – “C’è un tema che in qualche modo stupisce: se ci sono personalità riconosciute nel nostro Paese, un premio Oscar che dice che è a favore del sì, è alto tradimento” mentre “se altri uomini di cultura dicono che sono per il ‘no’ sono uomini liberi”. Maria Elena Boschi, ministro per le Riforme Costituzionali e i Rapporti con il Parlamento, lo dice intervenendo al Festival Economia di Trento, con un riferimento al posizionamento del premio Oscar Roberto Benigni che si è espresso per il ‘, suscitando aspre polemiche. Altri personaggi della cultura, come ad esempio il premio Nobel Dario Fo, sono invece schierati per il ‘no’.

“Questo sinceramente è un po’ strano, perché legittimamente ci sarà chi voterà no, ma penso che sia anche legittimo che ci siano quelli che voteranno si e sostengono le ragioni del si senza che questo sia servilismo o alto tradimento”, dice Boschi, quindi “mi auguro che il dibattito sia sempre più sulle proposte”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»