Lavoro Lombardia. Despar, un anno di Cig per 700 persone dal 29 marzo

despar
La media delle mensilità è di circa 1.500 euro e nell'accordo, come riportano i sindacati, sono stati sottoscritti anche i verbali di attivazione delle politiche attive
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Di Nicolò Rubeis

MILANO – Via libera dal ministero del Lavoro alla Cassa integrazione straordinaria per tutti i dipendenti del Gruppo L’Alco, che tra Brescia e Bergamo conta quasi 700 persone e gestisce 44 negozi in Lombardia (esercizi al dettaglio ma anche cash and carry all’ingrosso) in marchio Despar, Eurospar, Interspar e Alta Sfera. La cig durerà 12 mesi e avrà decorrenza dal 29 marzo.

La media delle mensilità è di circa 1.500 euro e nell’accordo, come riportano i sindacati, sono stati sottoscritti anche i verbali di attivazione delle politiche attive. Inoltre, i rappresentanti aziendali hanno comunicato la presenza di due offerte ufficiali di società interessate a rilevare parte del Gruppo, e che tali trattative potrebbero concretizzarsi nel mese in corso.

“Adesso- commenta Luca Riva, della Fisascat Cisl- vigileremo affinchè i successivi tempi di approvazione ed erogazione della Cig siano ridotti al minimo, dal momento che stiamo parlando di lavoratrici e lavoratori senza stipendio da dicembre e con importi di cassa Covid bassissimi”.

Entro il 21 maggio infine, il Gruppo L’Alco dovrà ‘sciogliere la riservà sul concordato preventivo presentato con la chiusura dei negozi dando dettagli più precisi sul piano di ristrutturazione e sulle tempistiche connesse. L’auspicio delle sigle “è che la maggior parte dei dipendenti possa essere rioccupato in tempi brevi”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»