Salvini, Trump e Bolsonaro: per la Bbc è questo il podio di chi diffonde fake news sul coronavirus

Così l'emittente Bbc nella trasmissione 'Reality Check', specializzata nel verificare le notizie che girano in rete
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

MILANO – Matteo Salvini, Jair Bolsonaro e Donald Trump: sono questi, secondo la Bbc, i politici che hanno diffuso più fake news durante l’epidemia di coronavrus. Nel servizio realizzato dal giornalista Chris Morris per la trasmssione ‘Reality Check’, specializzata nel verificare le notizie che girano in rete, il leader della Lega sale insieme al presidente Usa e a quello del Brasile sul non invidiabile podio di ‘diffusori di fake news’.

“Sappiamo che il coronavirus ha creato una sponda per un’industria di fake news– dice Morris nel servizio-, alcune di queste provengono da figure come i leader politici. Ce ne sono alcuni che potrebbero farvi sollevare le sopracciglia”.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, Cina sulle tesi Usa: da degenerati, solo per aiutare Trump

Per Morris, Matteo Salvini “ha detto ai suoi followers che i cinesi hanno creato il coronavirus in laboratorio. Si tratta di un annuncio falso condiviso in chiaro sui social media. Lo ripetiamo, gli scienziati sono convinti che questo virus non sia stato creato dagli umani”.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, la mossa della Lega: “Lombardia chiederà 20 miliardi di danni alla Cina”

Per quanto riguarda Trump, aggiunge Morris, “settimane fa ha ‘scherzato’ sul definire il coronavirus una pandemia. Ha anche insinuato che un gran numero di mascherine chirurgiche siano state rubate dall’ospedale di New York per motivarne l’aumento della loro domanda, ma non ci sono prove di un furto diffuso. E se i pazienti si ammalano e le unità di terapia intensiva sono piene a causa di una nuova malattia infettiva senza vaccino, per fare fronte all’emergenze c’è bisogno di molti più dispositivi di protezione”.

LEGGI ANCHE: Dal salto di specie alla ‘fuga’ dal laboratorio: la biologa Gallavotti spiega il Covid-19

Per quanto riguarda il presidente brasiliano Jair Bolsonaro, Morris nota come sia stato “censurato da Facebook, Instagram, Twitter e YouTube per aver diffuso false informazioni. I social hanno rimosso i video dove dichiarava che il farmaco antimalarico idrossiclorochina fosse totalmente efficace per curare il Covid-19. In realtà ci sono diversi trials sperimentali ma l’impatto di questo farmaco non è ancora provato”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

5 Maggio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»