In mototaxi a Mogadiscio con l’app di Gulivery

In Somalia arrivano taxi 'alternativi', prenotabili anche grazie ad un apposita app: per il momento sono una ventina, ma entro l'anno diventeranno più del doppio
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Un’app per i passaggi in mototaxi: è l’ultima novità a Mogadiscio, al via in settimana grazie a un imprenditore somalo convinto che nella capitale traffico e difficoltà di spostamento siano problemi da affrontare proprio come la sicurezza e la pace. A lanciare l’applicazione sono stati Deeq Mohamed e la sua startup di consegne a domicilio Gulivery.

L’imprenditore ha detto di aver acquistato una ventina di motociclette grazie a un crowdfunding e di voler metter su entro fine anno una flotta di 50 o 75 mezzi. L’idea sarebbe nata grazie a Najib, un amico di Mohamed che a causa del traffico, dell’inefficienza del sistema di trasporto pubblico di Mogadiscio avrebbe fatto tardi al proprio matrimonio.

LEGGI ANCHE: Somalia, pannelli solari per illuminare le strade di Mogadiscio

L’espansione della città e il parallelo ridursi di attentati ed episodi di violenza dopo la fase più acuta della guerra civile hanno favorito l’avvio di imprese di trasporti di vario tipo, che puntano spesso sulle motociclette taxi, chiamate “boda boda“. Il passaggio via app, certifica il portale di informazione ‘Quartz’, è però una novità.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»