Lavoro, Corte Conti: “In Italia cuneo fiscale 10 punti sopra la media europea”

Lo ha detto oggi il presidente della Corte dei conti presentando il rapporto 2017 sul coordinamento della finanza pubblica
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Il Cuneo fiscale colloca al livello più alto la differenza fra il costo del lavoro a carico dell’imprenditore e il reddito netto che rimane in busta paga al lavoratore: il 49 per cento prelevato a titolo di contributi su entrambi e di imposte a carico del lavoratore eccede di ben 10 punti l’onere che si registra mediamente nel resto d’Europa”. Lo dice il presidente della Corte dei Conti, Arturo Martucci di Scarfizzi, alla presentazione del rapporto 2017 sul coordinamento della finanza pubblica, in corso a Palazzo Giustiniani.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»