Alitalia, oggi sciopero di 24 ore. A Fiumicino due presidi

alitalia
Verranno rispettate le fasce di garanzia, dalle 7 alle 10 e dalle 18 alle 21
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Oggi sciopero di 24 ore di tutto il personale Alitalia “contro il piano industriale di soli tagli, contro la richiesta di circa 2.000 esuberi ed il taglio delle retribuzioni del personale navigante tra il 20 ed il 30%“, come ricorda la Filt Cgil, in merito alla protesta proclamata unitariamente con Fit Cisl, Uiltrasporti ed Ugl Trasporto Aereo. “Nel rispetto delle fasce di garanzia, dalle 7 alle 10 e dalle 18 alle 21- riferisce la Filt Cgil- si terranno due presidi. Il primo di piloti ed assistenti di volo presso l’area Briefing (Area Arrivi tra il Terminal 1 ed il Terminal 2) dell’aeroporto di Fiumicino dove si imbarcano gli equipaggi ed il secondo di tutti i lavoratori di terra, presso l’Area Tecnica, davanti alla palazzina Alfa (via Nassetti snc)”.

ALITALIA, UIL: PIANO SENZA FUTURO, GOVERNO INTERVENGA

“Lo sciopero di 24 ore dei dipendenti Alitalia è per dire ‘No’ a un piano industriale non credibile e che mira alla sola sopravvivenza di brevissimo periodo senza gettare alcuna base di rilancio”. Così in una nota Uiltrasporti nazionale sullo sciopero di questa giornata. “La Uiltrasporti respinge il tentativo di ricatto che vorrebbe che i lavoratori si assumessero loro la responsabilità del fallimento del progetto ‘Compagnia a cinque stelle’ varato nel 2014 dalla gestione Etihad- continua la nota- già supportato da ingenti sacrifici retributivi e occupazionali dei dipendenti, vanificati da un management inadeguato”. “Nella trattativa che partirà dal giorno 6 aprile, azionisti e Governo devono fare la loro parte per far sì che Alitalia esca da questa crisi senza far pagare ai lavoratori un conto che non spetta a loro pagare” conclude la Uiltrasporti.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»