Regeni, ministero degli Esteri Egitto: “Le parole di Gentiloni complicano la situazione”

Il ministro italiano aveva avvertito l'Egitto: o una svolta nelle indagini sull'omicidio Regeni o il Governo italiano prenderà delle misure immediate
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

egitto_ROMA – Quelle del ministro degli Esteri Paolo Gentiloni nell’Aula del Senato (LEGGI QUI) sono “affermazioni che complicano la situazione”. Lo scrive in una dichiarazione Ahmed Abu Zeid, portavoce del ministero degli Esteri egiziano.

“Alla luce della forti e ampie relazioni storiche fra l’Egitto e l’Italia, sia a livello ufficiale che popolare, così come della recente cooperazione fra le due parti nel seguire gli sviluppi delle investigazioni”, dice Ahmed Abu Zeid, “ci tratteniamo dal commentare queste affermazioni che complicano la situazione, particolarmente perché arrivano un giorno prima dell’arrivo degli investigatori egiziani in Italia” per “informare il lato italiano di tutti gli sviluppi delle investigazioni”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»