NEWS:

Elezioni Usa, il Super Tuesday: ecco perché è importante

La corsa alle presidenziali del prossimo cinque novembre entra nel vivo

Pubblicato:05-03-2024 11:44
Ultimo aggiornamento:05-03-2024 21:03

super tuesday
FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

ROMA – La campagna elettorale americana entra nel vivo. Oggi è il Super Tuesday, giorno delle primarie in cui gli elettori della maggior parte degli Stati Uniti saranno chiamati a votare il rappresentante del partito repubblicano e quello del partito democratico. I due nomi che usciranno, saranno con tutta probabilità, i candidati ufficiali delle presidenziali 2024 in programma il 5 novembre. Al momento, non sono previste sorprese su entrambe gli schieramenti: per i dem il favorito rimane l’attuale presidente Joe Biden, mentre sul fronte avversario in pole c’è ancora Donald Trump, che proprio ieri è stato dichiarato eleggibile dalla Corte Suprema.

GLI STATI CHE VOTERANNO

A votare oggi saranno quindici stati: Alabama, Arkansas, California, Carolina del Nord, Colorado, Iowa, Maine, Massachusetts, Minnesota, Oklahoma, Tennesse, Texas, Utah, Vermont, Virginia. A questi si aggiungono le Samoa americane che voteranno per le primarie democratiche. I risultati però, non saranno immediati ma ci vorranno giorni, perché gli Stati chiamati al voto hanno sei fusi orari differenti.

Tuttavia, le primarie non si chiuderanno ufficialmente oggi ma bisognerà aspettare il 4 giugno per quelle repubblicane, quando avranno votato anche Dakota del Sud, Montana, New Jersey e Nuovo Messico e l’8 giugno per quelle democratiche, dopo il voto delle Isole Vergini Americane l’isola di Guam.


Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it