Minaccia l’amante con un coltello di 56 centimetri: arrestato a Bologna

omicidio
Il 28enne stava cercando di chiudere il rapporto extraconiugale con la donna, ma la lite è degenerata e lui ha brandito una lama spaventando i passanti. All'intervento della polizia l'uomo ha reagito con calci, gomitate e morsi e gridando a più riprese 'Allah akbar' all'indirizzo degli agenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Aveva detto alla donna con cui aveva una relazione extraconiugale di voler interrompere il rapporto, innescando una violenta lite al termine della quale ha minacciato la ex amante con un coltello di 56 centimetri preso nel negozio in cui lavora. Il suo atteggiamento ha ovviamente spaventato i passanti, uno dei quali, un 80enne, ha cercato di calmarlo rimediando una lieve contusione al polso, e come se non bastasse il giovane, il 28enne M.K., nato in Bangladesh nel 1993, ha anche aggredito i poliziotti intervenuti sul posto, gridando più volte ‘Allah akbar’.

coltello bologna

L’episodio, fa sapere la Questura di Bologna, è avvenuto alle 11 di ieri in via Marco Emilio Lepido. Gli agenti delle volanti, intervenuti a seguito di alcune segnalazioni, hanno visto il 28enne “che stava brandendo un coltello di notevoli dimensioni all’indirizzo di una donna e alla presenza di alcuni passanti”, e prima gli hanno intimato di lasciar cadere a terra l’arma, poi l’hanno disarmato approfittando di un momento di distrazione. A quel punto l’uomo ha reagito con calci, gomitate e morsi, procurando ad un agente “alcune ferite alle mani e una contusione all’avambraccio destro giudicate guaribili in 15 giorni”, e gridando a più riprese ‘Allah akbar’ all’indirizzo dei poliziotti.

Una volta terminato l’intervento, gli agenti hanno ricostruito l’accaduto, scoprendo che il 28enne, incensurato e dipendente di un negozio di alimentari di Lepido, aveva avviato una relazione extraconiugale con la donna presente sul posto, anche lei nata in Bangladesh, ma nel 1988. Quando le aveva detto di voler interrompere la relazione ne era nata una lite, al culmine della quale il giovane ha preso un coltello di 56 centimetri che si trovava in negozio e ha iniziato ad agitarlo contro la donna, terrorizzando i passanti.

In quel momento un 80enne che stava assistendo alla scena ha provato senza successo a calmare l’uomo, che lo ha colpito con il coltello procurandogli una lieve contusione al polso. Alla fine il 28enne è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni finalizzate alla resistenza, e denunciato per minacce gravi e aggravate e porto abusivo d’armi o oggetti atti ad offendere.

LEGGI ANCHE: Pd in crisi, e a Bologna le Acli salutano: “Il partito è morto”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»