Tg Lazio, edizione del 5 febbraio 2021

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

IL LAZIO VUOLE VACCINO SPUTNIK, LUNEDÌ ARRIVANO DOSI ASTRAZENECA

Il Lazio punta ad acquisire Sputnik, il vaccino russo anti-Covid. “Valuteremo se è possibile acquistare dosi aggiuntive sul mercato anche di Sputnik, è inconcepibile che all’Agenzia italiana del farmaco dicano che servono due mesi per autorizzarlo” ha fatto sapere l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato. Intanto lunedì arriveranno le dosi di AstraZeneca, che possono essere somministrate solo agli under 55. “Noi seguiremo il metodo Israele, chiameremo per classi di età- ha spiegato D’Amato- Non c’è tempo da perdere”.

TORNANO I SAMPIETRINI A VIA DEL CORSO, CANTIERE DA MAGGIO

L’inizio della primavera porterà a Roma un cantiere atteso da anni: quello per il rifacimento della pavimentazione di via del Corso con i sampietrini. Il primo tratto su cui si interverrà è quello pedonale tra via del Corso e largo Goldoni. Poi altri due lotti, ancora da finanziare: da largo Goldoni a via delle Convertite e da lì fino a piazza Venezia. “E’ un intervento importante che segna la destinazione pedonale del cuore della città” ha commentato il presidente della commissione Mobilità del Comune di Roma, Enrico Stefàno. Ancora ferma, invece, la gara per portare i sampietrini anche a via Condotti.

DOPO 14 ANNI RINASCE PARCHEGGIO CORNELIA, PROGETTO DA 260 AUTO

Rinasce il maxi-parcheggio interrato di circonvallazione Cornelia. La struttura, chiusa da oltre 14 anni, dovrebbe riaprire al pubblico, entro due anni e mezzo, grazie a un progetto privato che prevede la costruzione di un parcheggio ordinario da 260 posti. E’ quanto emerso oggi durante la commissione capitolina Mobilità. “In quell’area nascerà presto un vero e proprio nodo della mobilità- ha spiegato l’assessore ai Trasporti, Pietro Calabrese- con il nuovo parcheggio di scambio, la fermata già esistente della linea A e il nuovo capolinea del tram Tva”.

RIFIUTI, DIETROFRONT AMA SU PORTA A PORTA PER NEGOZI

Ama sceglie il passo del gambero sulla raccolta differenziata. In particolare sul porta a porta delle utenze non domestiche, legittimando di fatto il conferimento dei rifiuti nei cassonetti stradali anche da parte di alcuni esercizi commerciali che si trovano in quartieri serviti da questa modalità di raccolta. La novità è emersa nel corso di una seduta della commissione capitolina Trasparenza. Una scelta che da una parte comporterà una diminuzione degli operatori impiegati, per questo i sindacati hanno già lanciato l’allarme su 150 nuovi licenziamenti, che si aggiungono ai 200 causati dalla fuoriuscita dell’Ati capeggiata da Roma Multiservizi dall’appalto di tre anni fa.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»