Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Governo, Renzi: “Sì incondizionato a Draghi, chi pone veti rifiuta appello Mattarella”

Draghi rappresenta "una polizza assicurativa per i nostri figli e i nostri nipoti, nessuno può negarlo"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Italia viva sosterrà il governo Draghi indipendentemente dal nome dei ministri e da quanti tecnici e quanti politici. Gli abbiamo detto che siamo al suo fianco e a sua disposizione”. Lo ha detto Matteo Renzi, parlando a Montecitorio dopo l’incontro con il presidente incaricato, Mario Draghi.

“Chi oggi pone veti non sta facendo solo un errore politico: sta rifiutando l’appello del presidente della Repubblica“, ha aggiunto Renzi

Mario Draghi ha già portato “una ventata di credibilità e di fiducia”. Lui rappresenta “una polizza assicurativa per i nostri figli e i nostri nipoti, nessuno può negarlo.
Questo è il periodo storico in cui l’Italia avrà piu soldi da spendere nella sua storia repubblicana, piu del piano Marshall. Questo ci porta a dire che chi meglio di Draghi può gestire questo passaggio”, ha sottolineato Renzi.

L’idea che la presidenza del G20 sia affidata all’Italia e a Mario Draghi è un elemento di grande serenità e solidità. Nel 2021 la cancelliera Merkel lascerà il suo ruolo di guida, Macron avrà un anno di campagna elettorale molto impegnativo per lui. Il fatto che l’Italia sia alla guida anche delle istituzioni europee con Mario Draghi ci rende molto fiduciosi”, ha concluso.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»