Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

‘No affitto a stranieri’ e l’assessore di Bologna denuncia: ecco l’audio

affitto_casa
Qui la registrazione della telefonata tra un cittadino egiziano e un'agenzia immobiliare pubblicata su Facebook dall'assessore comunale Matteo Lepore
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Il copione e’ simile a quello gia’ visto altre volte: “La proprieta’ intende affittare solo a una persona italiana”. Succede a Bologna e stavolta e’ possibile ascoltare la viva voce di quanto accaduto: la registrazione della telefonata tra un cittadino egiziano e un’agenzia immobiliare, infatti, e’ stata pubblicata su Facebook dall’assessore comunale Matteo Lepore.

“Purtroppo la proprieta’ intende affittare solo a una persona italiana, io le chiedo scusa ma non posso aiutarla”

“È con grande dolore che associo questa denuncia all’immagine della nostra citta’”, scrive Lepore. Nell’audio si sente l’agente immobiliare, di fronte ad una richiesta di informazioni su un bilocale in affitto, chiedere la nazionalita’ dell’interlocutore. “Egiziano”, risponde lui. Questa la risposta: “Purtroppo la proprieta’ intende affittare solo a una persona italiana, io le chiedo scusa ma non posso aiutarla”. L’audio, spiega Lepore, “mi e’ stato girato in questi giorni da un amico. Nell’ultimo anno sono decine le segnalazioni che ho ricevuto, casi di discriminazione di questo tipo“. Aggiunge l’assessore: “I fatti terribili di Macerata devono invitare tutti a guardarsi dentro. Noi siamo il razzismo, la nostra normalita’ e l’indifferenza. Disertare e’ necessario come cittadini in primo luogo”. Concludendo il post, Lepore si appella “a tutti i candidati in Parlamento del nostro territorio”, ai quali “chiedo di condannare questi episodi e di impegnarsi per un battaglia politica e culturale nelle istituzioni e tanto quanto nella societa’”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»