Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Vaccino, la soddisfazione di Palazzo Chigi: “Grande sforzo per piano senza precedenti”

VACCINE DAY VACCINAZIONE ANTI COVID 19 PRESSO L'OSPEDALE SPALLANZANI
"I numeri italiani sono già oggi soddisfacenti, perchè pongono il nostro Paese al secondo posto nel continente per quantità di dosi somministrate, alle spalle della sola Germania"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Palazzo Chigi accoglie con soddisfazione i dati sulla somministrazione della prima dose del vaccino. Quasi 180mila persone l’hanno gia’ ricevuta e solo nella giornata di ieri, con tutte le Regioni che hanno avviato la campagna, sono state somministrate oltre 65mila dosi, un dato record nell’ambito dell’Unione Europea.

LEGGI ANCHE: Nel Lazio parte ‘Scuola Sicura’: tamponi gratuiti agli studenti

Peraltro, viene fatto notare, la macchina organizzativa sta accelerando e, “nel giro di poche settimane, viaggera’ a pieno ritmo. Ma i numeri italiani sono gia’ oggi soddisfacenti, perche’ pongono il nostro Paese al secondo posto nel continente per quantita’ di dosi somministrate, alle spalle della sola Germania, che pero’ ha potuto contare su una dotazione iniziale superiore. Un risultato per il quale dobbiamo ringraziare l’eccezionale lavoro delle donne e degli uomini del nostro Sistema Sanitario Nazionale. Continuiamo a impegnarci in questo grande sforzo per realizzare un piano vaccinale senza precedenti”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»