NEWS:

Tg Politico, edizione del 4 dicembre 2019

A cura della redazione politica

Pubblicato:04-12-2019 16:34
Ultimo aggiornamento:17-12-2020 16:42
Autore:

FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

PRESCRIZIONE, E’ MURO CONTRO MURO

E’ caos nel governo sulla riforma della prescrizione. I cinquestelle sostengono la legge firmata da Bonafede, che entrerà in vigore il 1° gennaio. La norma prevede l’interruzione dei termini di prescrizione dopo la sentenza di primo grado. Il Pd non ci sta, chiede il rinvio della riforma e un termine di durata massima per i processi. Da Londra il premier Conte assicura che il governo sta lavorando a una “soluzione tecnica” che garantisca la “ragionevole durata dei processi”. Intanto l’Unione camere penali ha iniziato una maratona oratoria contro la riforma Bonafede. Da oggi e fino al 7 dicembre gli avvocati protesteranno contro una legge “incivile”.

VISCO PROMUOVE IL MES, CONTE ORA FRENA

La riforma del fondo Salva Stati è ai passaggi finali, ma l’Italia resta vincolata a una logica di pacchetto e procederà in maniera lineare con il Parlamento. Il premier Giuseppe Conte risponde così al numero uno dell’Eurogruppo, il portoghese Mario Centeno che ha escluso modifiche alla riforma del Trattato. “Difenderemo i nostri interessi”, ha detto Conte. Intanto, il governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, esprime un giudizio positivo sul Mes perché non prevede automatismi sulla ristrutturazione del debito.


IOTTI, MONTECITORIO E RAI LA RICORDANO A 20 ANNI DA SCOMPARSA

Camera dei Deputati e Rai ricordano Nilde Iotti a vent’anni dalla sua scomparsa. Eletta giovanissima in Parlamento, componente della Costituente, prima donna nella storia repubblicana presidente della Camera, Iotti viene ricordata da Roberto Fico come “figura esemplare e fonte di ispirazione” per i politici di oggi. Domani sera la Rai trasmettera’ in prima serata su Rai 1 la docufiction ‘Storia di Nilde’. Una ricostruzione sulla carriera politica e istituzionale ma anche sulla vita privata, a partire dalla lunga relazione con il segretario PCI Palmiro Togliatti.

NO ALLA SUGAR TAX, LA PROTESTA DELLE BOLLICINE

Cinquemila posti a rischio per la doppia tassa sulle bibite e sulla plastica nella legge di bilancio. Lavoratori e manager di Assobibe protestano a Montecitorio contro la manovra. “Siamo quelli che dissetano il Paese ma ora ci lasciano all’asciutto”, dicono i manifestanti. Intanto al Senato Forza Italia presenta gli emendamenti per correggere la manovra: “Il governo e’ nemico del paese, noi faremo le barricate”, promette la capogruppo a Palazzo Madama Annamaria Bernini.

:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


California Consumer Privacy Act (CCPA) Opt-Out IconLe tue preferenze relative alla privacy