Il 18 dicembre alla Dire presentazione del libro ‘Perché ti amo’

Interverranno all'incontro, condotto dalla giornalista Cristiana Scoppa, la presidente di D.i.Re, Antonella Veltri; l'esperta di empowerment delle donne, Valentina Pescetti; e Marta Picardi del centro antiviolenza 'Roberta Lanzino' di Cosenza
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA  – Prima la violenza assistita, poi quella domestica. Infine, la rielaborazione, faticosa, l’impegno militante con la fondazione dell’Associazione Camerunense di Lotta contro la Violenza sulle Donne (Acflv) e la collaborazione con D.i.Re-Donne in Rete contro la Violenza e Unhcr. Non si è arresa al dolore, Yvette Samnick, 34enne nata in Camerun e in Italia dal 2014, che con ‘Perchè ti amo‘, in libreria dal 25 settembre per Pellegrini editore, ha deciso di trasformare la sua storia in testimonianza “per tutte le donne che vivono situazioni simili alla mia”.

Mercoledì 18 dicembre alle 16,30 la scrittrice, intervistata da DireDonne in occasione dell’uscita di ‘Perchè ti amo’, sarà all’Agenzia Dire, nella sede nazionale in Corso d’Italia 38/a, a Roma, per presentare il volume. Interverranno all’incontro, condotto dalla giornalista Cristiana Scoppa, la presidente di D.i.Re, Antonella Veltri; l’esperta di empowerment delle donne, Valentina Pescetti; e Marta Picardi del centro antiviolenza ‘Roberta Lanzino’ di Cosenza.

“Ho seguito il cammino di Yvette Samnick da vicino perché ha scelto di vivere a Cosenza, la mia città, ed è stata sostenuta dalle operatrici del centro ‘Roberta Lanzino’- dichiara alla Dire Veltri- È una storia importante, che descrive l’intersezionalità del fenomeno della violenza maschile e il suo manifestarsi in modo ciclico e mai episodico, ma soprattutto testimonia che dalla violenza si può uscire. E conferma l’importanza della relazione tra donne, che è alla base del lavoro dei centri antiviolenza della rete D.i.Re, per riconquistare la propria vita, far valere i propri diritti e ritrovare il sorriso”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»