hamburger menu

Gattina bloccata su un cipresso salvata dai Vigili del Fuoco

È successo a Roma, nel quartiere Balduina. Fondamentale la collaborazione di cittadini ed Enpa

Pubblicato:04-11-2021 16:51
Ultimo aggiornamento:04-11-2021 16:51
Canale: Roma
Autore:
gattina bella foto enpa
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – È rimasta sopra un albero per un giorno e una notte mentre fuori si scatenava un terribile temporale, ma poi i Vigili del Fuoco l’hanno salvata. Protagonista la gattina ‘Bella’, bloccata su un cipresso nel quartiere Balduina di Roma.

L’Ente Nazionale Protezioni Animali ha raccolto diverse segnalazioni dai cittadini preoccupati per le sorti della micia e ha chiamato il 112 per richiedere l’intervento dei Vigili del Fuoco. Nonostante le condizioni meteo di queste ultime ore a Roma, che hanno inevitabilmente aumentato le richieste di intervento dei VVF, il coordinamento del 112 ha inviato una squadra del Comando dei Vigili del Fuoco di Roma. Una volta sul posto i pompieri hanno richiesto l’intervento dell’autoscala per raggiungere la micia. Quindi due pompieri della squadra sono saliti sull’autoscala muniti di un trasportino e di cibo. La gattina non si è spaventata e, per fortuna, si è lasciata avvicinare. Una volta accertatisi di avere preso la micia in sicurezza Bella è stata messa nel trasportino.

Dopo pochi minuti la gattina era tra le braccia della sua proprietaria, una signora di Balduina che aveva accolto la gatta qualche anno fa durante un temporale. Una storia a lieto fine grazie alle tante persone che si sono interessate della sorte della gatta, cittadini e volontari, e, soprattutto, grazie all’impegno quotidiano dei Vigili del Fuoco per salvare gli animali.

“Da sempre sono una risorsa fondamentale per il salvataggio di tantissimi animali- commenta Carla Rocchi, Presidente nazionale Enpa- ringrazio di cuore i Vigili del Fuoco, ed in particolare in la squadra del Comando di Roma che è intervenuta, per esserci sempre quando arriva il momento del bisogno”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2021-11-04T16:51:35+02:00