Dissesto idrogeologico, Pigliaru: “Bene Olbia tra gli interventi” VIDEO

ROMA - "E' stata riconosciuta l'importanza di intervenire con urgenza ad Olbia nonostante non sia una città metropolitana,
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “E’ stata riconosciuta l’importanza di intervenire con urgenza ad Olbia nonostante non sia una città metropolitana, e di questo siamo grati al governo e alla buona relazione che abbiamo avuto nel definire questo intervento”, a “dimostrazione che una buona collaborazione tra stato e Regioni può creare opere fondamentali per il benessere e la scirezza dei cittadini”. Lo dice Francesco Pigliaru, presidente della Regione Sardegna, a margine della firma degli accordi di programma quadro per l’assegnazione dei fondi previsti dalla prima parte del Piano contro il dissesto idrogeologico nelle aree metropolitane di 7 regioni, oggi a Palazzo Chigi. “Arrivano 25 milioni per fare delle opere che sono importantissime, necessarie e soprattutto urgenti per la città di Olbia che ha avuto una tragedia due anni fa, in questi giorni o quasi, e che ha avuto una ulteriore vicenda molto rischiosa poche settimane fa”, ricorda Pigliaru. “Questi 25 milioni, 16 dal governo e 9 dalla Regione, ci permetteranno di creare nell’immediato opere che aumenteranno di molto la sicurezza dei cittadini”, precisa. Tutto ciò, conclude il presidente della Regione Sardegna, è importante perché “il rischio idrogeologico è una cosa reale, sta avvenendo con una frequenza molto maggiore del passato. E’ importante agire subito”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»