Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Renzi assicura l’impegno del Governo su Roma: “Basta polemiche, ora lavorare”

Renzi annuncia anche un incontro con il prefetto Tronca da qui a pochi giorni
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “L’impegno del Governo è quello di evitare qualsiasi polemica e dare tutti una mano perché nei prossimi mesi Roma sia rimessa a posto. Il Governo è pronto a dare una mano”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, a margine della cerimonia all’Altare della Patria. “Ciò che è importante e che ci sia una diminuzione di polemiche. Ho fatto il sindaco e so cosa chiedono i cittadini e cosa vuol dire governare una città”.

“Quando arriverà la campagna elettorale allora politica prenderà il suo ruolo ed il suo spazio- commenta Renzi-. Fino a quel momento tutti a lavorare e per una volta basta alle polemiche. Mi sembra un ragionamento di buonsenso”.

“Tronca è al lavoro e gli abbiamo dato la massima disponibilità, ci vedremo nelle prossime ore e nei prossimi giorni”, assicura Renzi.

colloquio_tronca_gabrielli

Fitto e breve colloquio, intanto, tra i due ‘prefetti di Roma’, Franco Gabrielli e Francesco Paolo Tronca, di fronte all’Altare della Patria, in attesa del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per la deposizione della corona al Milite Ignoto. Poco prima Gabrielli aveva parlato anche con il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

 

 

 

 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»