VIDEO | Domenica a Roma si corre per la solidarietà con Afron

Torna Pharma Run for Life, la manifestazione promossa dall'Ordine dei farmacisti della provincia di Roma in memoria di Giustino Di Salvo
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “La solidarietà è uno dei valori che ci piace ricordare quando ricordiamo mio papà”. A dirlo è Antonella Di Salvo, farmacista, intervistata dall’agenzia Dire, che ha parlato della Pharma Run for Life, la manifestazione promossa dall’Ordine dei farmacisti della provincia di Roma in memoria di suo padre, Giustino Di Salvo, che si terrà domenica 6 ottobre a Villa Pamphili e i cui fondi, per il terzo anno consecutivo, andranno ad Afron Oncologia per l’Africa onlus.

Giunta alla sua settima edizione la corsa e camminata non competitiva coinvolgerà i farmacisti, i volontari di Afron e tutti i cittadini con famiglie e amici a ‘quattrozampe’ al seguito che vorranno aderire.

“Afron- ha spiegato Antonella Di Salvo- ci permette di vedere in modo tangibile i risultati di questa manifestazione” che diventano subito progetti in cantiere, come la prossima campagna di screening che inizierà tra pochi giorni.

Domenica sarà presente l’ambasciatrice ugandese Elizabeth Paula Napeyok e alcuni rappresentanti della comunità ugandese. E infine un appello, quello di Titti Andriani, presidente di Afron che ha ricevuto la medaglia al merito come ‘Ufficiale della Repubblica’ dal presidente Sergio Mattarella, che invita tutti alla corsa della solidarietà, annunciando la novità di quest’anno: “Un camper rosa con le oncologhe del Regina Elena. Tra pochi giorni, poi, partiremo per la campagna di screening in Uganda dedicata ai tumori femminili che sarà finanziata anche grazie a questa manifestazione. Vi aspettiamo domenica per una giornata di sport, solidarietà e prevenzione”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

4 Ottobre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»