Roma metropolitane rischia il pignoramento

Si legge nella relazione sulle attività e i risultati conseguiti da ottobre 2018 a settembre 2019 firmata dall'amministratore unico uscente di Roma Metropolitane, Marco Santucci
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Nel corso del 2018 Roma Metropolitane è incorsa nelle condizioni dell’articolo 2482 ter sulla riduzione del capitale sociale al di sotto dei minimi previsti. Una fattispecie aggravata dagli oneri scaturiti da contenziosi con le imprese. Si analizza, ad esempio, quello relativo alla sentenza parziale di condanna per il contenzioso Salini relativa all’appalto della tratta Conca d’Oro-Jonio della linea B1. Ad oggi, nonostante una copiosa corrispondenza di solleciti della scrivente, Roma Capitale non ha ancora provveduto alla copertura degli oneri a carico di Roma Metropolitane pari a 1,8 milioni, che quindi continuano a gravare pesantemente sull’equilibrio societario. Dal giorno 1 ottobre 2019 la società è esposta al rischio pignoramento e alla conseguente procedura esecutiva per il recupero dell’intero credito nella sua effettiva consistenza”. E’ quanto si legge nella relazione sulle attività e i risultati conseguiti da ottobre 2018 a settembre 2019 firmata dall’amministratore unico uscente di Roma Metropolitane, Marco Santucci, e inviata al sindaco di Roma, Virginia Raggi.

LEGGI ANCHE: VIDEO | Ama e Roma metropolitane in Campidoglio, contestata Raggi: “Dimettiti”

LEGGI ANCHE: VIDEO | Roma Metropolitane, la polizia sfonda il cordone dei lavoratori: tra i feriti anche Stefano Fassina

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

4 Ottobre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»