“Niente concertone di Capodanno a Circo Massimo”

L'assessore Bergamo chiarisce che il bando del Campidoglio 'non è per un concerto al Circo Massimo: Roma resta senza musica
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print


ROMA – “Non ci sarà alcun concertone al Circo Massimo per Capodanno. Il bando pubblicato non è per un concerto”. A dirlo è il vicesindaco di Roma con delega alla Crescita culturale, Luca Bergamo, interpellato dai cronisti al Museo Napoleonico, a margine della presentazione del progetto ‘L’arte ti accoglie’, a proposito del bando pubblicato dal Campidoglio per Capodanno.

“C’è una delibera da cui deriva il bando- spiega- che racconta della festa che sviluppiamo sul modello dell’anno scorso, spostando la zona. Abbiamo identificato l’area che va da via Arenula fino a Testaccio, quindi quel tratto di Lungotevere, in modo che sia in connessione naturale con il Circo Massimo”.

“Il modello di festa che vogliamo fare è assolutamente sulla falsa riga di quello dell’anno scorso- ribadisce il vicesindaco- Non ci aspettiamo grandi risultati, ma il bando che abbiamo fatto è per verificare se c’è qualche soggetto privato che vuole concorrere all’organizzazione della festa per quanto riguarda il Circo Massimo, che però, è scritto, non è un concertone ma una festa con le caratteristiche di quella che abbiamo fatto l’anno scorso”.

“Se verrà fuori uno sponsor interessato- conclude- la faremo con lo sponsor, altrimenti stiamo già lavorando per essere in grado di farlo autonomamente”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»