Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Migranti, ‘Here’ di Awa Ly: una canzone per non dimenticare VIDEO

Realizzato in collaborazione con l'artista senegalese Faada Freddy, il brano e' un grido contro l'egoismo della politica e della societa'
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA  – Sono passati tre anni dalla strage che si e’ consumata il 3 ottobre nel Canale di Sicilia e ieri è stata la giornata della memoria dei morti del Mediterraneo.

Per ricordare il drammatico naufragio, costato la vita di 368 persone, scende in campo anche la musica per esprimere il proprio cordoglio e per affermare che queste morti non sono accettabili. Tra gli artisti che in questa ricorrenza hanno deciso di manifestare la propria denuncia attraverso la forza delle note e della voce c’è Awa Ly, talentuosa cantante francese di origine senegalese, che ha pubblicato il suo nuovo singolo intitolato ‘Here‘.

Realizzato in collaborazione con l’artista senegalese Faada Freddy, il brano e’ un grido contro l’egoismo della politica e della societa’ che restano indifferenti di fronte a queste catastrofi e che dimenticano in fretta. E’ una canzone dedicata a coloro che quel viaggio attraverso il mare lo hanno compiuto con il sogno di una vita migliore. Nelle parole scritte da Awa Ly sono racchiusi tanti sentimenti: dalla malinconia alla collera per quanto accaduto, dalla chiamata in soccorso e alla responsabilità di chi governa ai sentimenti e dubbi di chi sceglie di salire su un barcone.

“Ho scritto questa canzone nel 2013 dopo aver appreso dei fatti di Lampedusa- racconta Awa- e questa estate sono stata a Dakar per girare il videoclip insieme al mio collega Faada che nel singolo canta in lingua wolof. Penso che di fronte a simili tragedie siamo tutti coinvolti, anche se siamo nati ‘qui’, nella parte di terra piu’ fortunata”. Nel video viene rappresentato il viaggio di un uomo come metafora delle fasi della vita, dall’adolescenza all’eta’ matura in cui percorre un deserto ostile e sente le voci che tentano di dissuaderlo dal partire. “Mi chiedo dove sia l’umanità quando vediamo tutto questo, quando una vita si perde sotto le onde senza una tomba”, continua Awa. La cantante sara’ in concerto al Flow di Parigi il prossimo 23 novembre per presentare il suo singolo. (Ha collaborato Raffaella Sirena).

LEGGI ANCHE

Lampedusa, Padre Zerai: “Su restituzione delle salme siamo nel pantano”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»