hamburger menu

Giubileo, piano di sorveglianza allo Spallanzani per le malattie infettive

sarà operativo 24 ore su 24 e che si avvarrà del lavoro di 10 infettivologi e 2 biologi assunti a tempo determinato

Pubblicato:04-10-2015 05:07
Ultimo aggiornamento:16-12-2020 20:35
Canale: Lazio
Autore:
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – “Per potenziare la rete assistenziale del Giubileo, la Regione ha varato un piano di sorveglianza per le malattie infettive che sarà operativo 24 ore su 24 e che si avvarrà del lavoro di 10 infettivologi e 2 biologi assunti a tempo determinato. Lo prevede un decreto firmato dal Presidente Nicola Zingaretti“. Lo comunica in una nota la Regione Lazio. “La rete di sorveglianza nasce per intercettare precocemente l’insorgere e la diffusione di una malattia infettiva così da evitarne il diffondersi e il conseguente contagio. Il Piano si pone l’obiettivo di fronteggiare in maniera adeguata gli eventuali episodi infettivi che si possono verificare in presenza di un grosso afflusso di pellegrini e turisti e prevede la riorganizzazione del settore, e delle attività dei laboratori di riferimento. Prevista la creazione di percorsi dedicati e l’implementazione della rete. Il piano ha il suo centro decisionale naturale presso l’Inmi Spallanzani che è struttura di livello nazionale per quanto riguarda le patologie infettive”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2020-12-16T20:35:53+01:00