Conte bis, toto-ministri: Franceschini alla Difesa e Di Maio agli Esteri

Il capo della delegazione nel governo sarà l'esponente del partito che guidera' il ministero di maggior peso
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Dario Franceschini alla Difesa e Luigi Di Maio agli Esteri. A quanto apprende l’agenzia Dire accordo vicino sui ministeri di peso nell’esecutivo Conte. Nelle trattative tra i due maggiori partiti passa il principio per cui il capo della delegazione nel governo sara’ l’esponente del partito che guidera’ il ministero di maggior peso.

LEGGI ANCHE Governo, da Rousseau via libera a Conte bis: il 79,3% ha detto sì. Di Maio: “Un plebiscito”

Franceschini, che dovrebbe andare alla Difesa, guidera’ i ministri del Pd. Di Maio, che dovrebbe andare alla Farnesina, guidera’ i ministri M5s. Ancora da risolvere il nodo del sottosegretario alla presidenza del consiglio. Il M5s lo rivendica per Vincenzo Spadafora. Il Pd lo vorrebbe e tra i papabili c’e’ Graziano Delrio, attuale capogruppo alla Camera, che ha gia’ ricoperto il ruolo a palazzo Chigi.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

4 Settembre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»