Governo, Fortuna: “Dichiarazione rispetto regole Ue ha tranquillizzato i mercati”

"Aumentare rapporto debito-pil rimanendo dentro 3% per più investimenti"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Il giudizio di Fitch di venerdi’ sera alle 22 era atteso con un po’ di preoccupazione, poi e’ stata mantenuta la tripla B pur variando da stabile a negativo l’outlook, ovvero la prospettiva per la situazione economica italiana. Ieri ci aspettavamo problemi sui mercati, ma le dichiarazioni di alcuni esponenti del Governo in cui si faceva riferimento al fatto che il famoso parametro del 3% sarebbe stato sfiorato ma non superato e si ribadiva che non era intenzione del Governo il mancato rispetto delle regole europee. Questi sono stati gli elementi fondamentali che sono prevalsi sulla preoccupazione generata dal cambiamento dell’outlook”. Lo ha detto il rettore dell’Universita’ Niccolo’ Cusano, Fabio Fortuna, intervenendo ai microfoni di Radio Cusano Campus, commentando l’apertura in calo dello spread poco sopra i 270 punti base. “Io penso che- ha sottolineato Fortuna- vista la necessita’ di reperire risorse finanziare si possa risalire un po’ dall’attuale1,6%, l’importante e’ mantenersi sotto al 3% cosi’ si rispettano le regole e si hanno risorse in piu’ per evitare il rialzo dell’Iva e cominciare a fare investimenti”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»