Regeni, Alfano: Ineludibili rapporti con Egitto; ‘Ndrangheta, preso Morabito; G7 contro Nord Corea

[video mp4="http://www.dire.it/wp-content/uploads/2017/09/tg-politico-4-set-17.mp4" poster="http://www.dire.it/wp-content/uploads/2017/02/tg_politico.jpg"][/video] Ecco titoli e il tg politico realizzato dall'agenzia DIRE: OMICIDIO REGENI, ALFANO: INELUDIBILI RAPPORTI CON EGITTO "L'Egitto
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Ecco titoli e il tg politico realizzato dall’agenzia DIRE:

OMICIDIO REGENI, ALFANO: INELUDIBILI RAPPORTI CON EGITTO

“L’Egitto è partner ineludibile dell’Italia esattamente come l’Italia è partner ineludibile dell’Egitto”. Così il ministro degli Esteri Angelino Alfano, in audizione alla Camera, spiega la decisione del governo di inviare al Cairo il nuovo ambasciatore Giampaolo Cantini, che assumerà l’incarico il 14 settembre. L’omicidio di Giulio Regeni, sottolinea Alfano, “è una grave ferita per le nostre coscienze, per tutti noi e per un intero Paese. Il governo italiano- assicura- vuole giungere alla verita’ vera, e non di comodo, che identifichi i responsabili” della morte del ricercatore italiano. Pd, Forza Italia e Lega sostengono la posizione del governo, chiedendo che anche l’università di Cambridge chiarisca l’incarico affidato in Egitto a Regeni.

‘NDRANGHETA, SUPERLATITANTE MORABITO ARRESTATO IN URUGUAY

E’ finita dopo 23 anni in Uruguay la fuga del superlatitante Rocco Morabito, uno dei principali esponenti della ‘ndrangheta calabrese. Cinquantuno anni ad ottobre, il boss era considerato dalla Polizia italiana come uno dei cinque ricercati più pericolosi. Accusato di associazione di tipo mafioso, associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti e altri gravi reati, Morabito dovrà ora scontare una pena di 30 anni di reclusione. “Conseguito un altro importante risultato contro la criminalità organizzata”, ha commentato il ministro dell’Interno Marco Minniti.

NORD COREA, LEADER G7 CONDANNANO TEST NUCLEARI

La Corea del Nord deve abbandonare “immediatamente tutti i programmi nucleari e i programmi di missili balistici in modo completo, verificabile e irreversibile”. E’ la forte condanna dei leader G7 ai comportamenti “irresponsabili” tenuti da Kim Jong-un. “Siamo pronti a rafforzare ancora le misure che puntano a raggiungere l’obiettivo di fermare i test nucleari della Corea del Nord- sostengono i leader mondiali- e richiamiamo con forza il Consiglio di Sicurezza dell’Onu ad assumersi le sue responsabilità e lavorare per l’adozione di una nuova ed efficace risoluzione che includa misure più forti”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»