Regeni, Alfano: “Ambasciatore torna al Cairo, impossibile non avere rapporti con l’Egitto”

L'ambasciatore "cercherà la verità" sulla morte di Giulio Regeni, assicura Alfano
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il 14 settembre l’ambasciatore Giampaolo Cantini assumerà il suo incarico al Cairo. E lo stesso giorno arriverà a Roma l’ambasciatore egiziano. Lo annuncia il ministro degli Esteri Angelino Alfano, in audizione alla Camera.

L’ambasciatore italiano al Cairo era stato ritirato dopo il barbaro assassinio di Giulio Regeni e il depistaggio dell’Egitto.

“Inviando al Cairo un diplomatico di comprovato livello come l’ambasciatore Cantini, il governo intende rafforzare l’impegno politico e morale per la ricerca della verità sulla scomparsa di Giulio  Regeni“, commenta Alfano. “Cantini ha ricevuto istruzioni precise- aggiunge- dovrà seguire in via prioritaria le indagini sul caso”.

Il governo italiano vuole “giungere alla verita’ vera, e non di comodo, che identifichi i responsabili” della morte di Giulio Regeni, aggiunge il ministro dell’Interno.

Quanto ai rapporti con l’Egitto, Alfano è categorico: “L’Egitto e’ un partner ineludibile dell’Italia, la sua sicurezza e stabilita’ economica sono fondamentali. E’ impossibile non avere una interlocuzione politico-diplomatica di alto livello con l’Egitto”.

LEGGI ANCHE

Regeni, l’avvocato: “Nella morte di Giulio coinvolti altissimi ufficiali della National Security”

Regeni, Papa Francesco: “La Santa Sede si è mossa, ma non dirò come”

‘Nove giorni al Cairo’, a Bonini e Foschini diplomi honoris causa per il docufilm su Regeni

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»