Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Nieddu: “La Sardegna non andrà in zona gialla”

assessore alla Sanità della Region Sardegna Mario Nieddu
L'assessore regionale alla Sanità rassicura i cittadini sul fatto che l'isola resterà 'bianca' e che l'obiettivo è raggiungere l'immunità di gregge entro settembre
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

CAGLIARI – “Chiariamo una volta per tutte che la Sardegna non andrà in zona gialla. Sono tutti convinti che con il raggiungimento del 10% di terapie intensive il passaggio sia automatico, non è così”. A ribadirlo è l’assessore regionale alla Sanità, Mario Nieddu, parlando con i giornalisti prima della riunione della commissione Salute del Consiglio regionale.

La differenza tra zona gialla e zona bianca è impalpabile e quasi inesistente– sottolinea Nieddu- ma in ogni caso sarà difficile che in questo periodo l’isola passi in giallo. Ricordo comunque che per il cambio di fascia occorre che tutti e tre gli indicatori previsti siano contemporaneamente fuori scala: è vero che abbiamo un indice di contagio che supera di gran lunga i 50 contagi settimanali per 100.000 abitanti, ed è vero che le terapie intensive sono quasi al limite, visto che siamo al 9%. Ma abbiamo ancora un margine del 10% per i ricoveri di degenza in area non critica. Questo ci fa ben sperare se, come pare, assistiamo a un’inversione di tendenza nella curva dei contagi”.

“RAGGIUNGEREMO L’IMMUNITÀ DI GREGGE ENTRO SETTEMBRE”

“In Sardegna la campagna vaccinale prosegue a ritmo sostenuto, entro settembre raggiungeremo quasi sicuramente la famosa immunità di gregge” aggiunge Nieddu.

“Purtroppo registriamo tantissimi rifiuti, tra gli over 60, sui vaccini AstraZeneca e Johnson– spiega Nieddu-. Per questo, ho fatto richiesta alla struttura commissariale del generale Figliuolo, perché in Sardegna vengano ritirati i vaccini a vettore virale, appunto AstraZeneca e Johnson, sostituendoli con altrettanti dosi di Pfizer e Moderna. Per ora non ho avuto risposta, ma ovviamente insisteremo”.

“LA RIFORMA SANITARIA PROCEDE, ENTRO L’ESTATE ARRIVEREMO ALLO SCORPORO DELLE AZIENDE DA ATS”

La riforma sanitaria? Procede, stiamo lavorando intensamente per arrivare quanto prima allo scorporo delle aziende da Ats. Spero entro la fine dell’estate“. Così l’assessore regionale alla Sanità, Mario Nieddu, parlando con i giornalisti prima della riunione della commissione Salute del Consiglio regionale della Sardegna.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»