Roma, massaggi orientali a luci rosse: arrestata ‘Mamasan’

La donna A. J di 44 anni, gestiva diverse case di tolleranza nelle varie zone della capitale
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Ordinanza cautelare emessa nei confronti di una donna di nazionalità cinese per i reati di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione.

La donna A. J di 44 anni, gestiva diverse case di tolleranza nelle varie zone della capitale, mascherate da centri benessere e di massaggi orientali. Le attività investigative, condotte dal gruppo Sicurezza Pubblica Emergenziale del Corpo di Polizia Locale di Roma Capitale e dirette dal Sostituto Procuratore Pierluigi Cipolla, hanno visto i caschi bianchi romani avvalersi di mezzi tecnologici per le attività intercettive e persino di analisi sulle “tracce biologiche” lasciate dai clienti su fazzolettini e lenzuola usa e getta, presenti all’interno dei moderni lupanari.

L’operazione che ha portato anche al sequestro di un immobile in Via Dardanelli 13, é stata resa possibile anche monitorando siti di incontri, dove con inequivocabili immagini pornografiche, venivano pubblicizzate le reali prestazioni dei centri.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»