Sos bus, Rettighieri: “Vero, ma l’escalation non è colpa dell’Atac”

Il direttore generale di Atac in audizione in commissione capitolina Trasporti conferma l'allarme sui pochi bus circolanti nel periodo estivo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

stazione_termini_autobus_atac

ROMA – “È vero, verissimo. Quest’anno c’e’ stata una escalation”. Lo ha detto il direttore generale di Atac, Marco Rettighieri, in audizione in commissione capitolina Trasporti, confermando l’allarme sui pochi bus circolanti a Roma nel periodo estivo lanciato dal presidente Enrico Stefano.

“Abbiamo mezzi con 700 mila chilometri e ogni volta che si accende il condizionamento ovviamente il motore soffre. Comunque i mezzi con aria condizionata tra marzo e maggio sono stati tutti revisionati”, ha spiegato Rettighieri. Che continua: “Inoltre la quasi totalita’ delle vetture riporta danni allo chassis a causa delle strade di Roma che sono quello che sono: piu’ i bus sono lunghi e piu’ si danneggiano, e quindi dobbiamo riportarli in officina”. Infine, ha concluso Rettighieri, “non sempre il ritardo dei mezzi e’ dovuto a guasti, ma e’ causato dal traffico e dall’assenza di preferenziali”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»