Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Lega: “Dalla Cassazione attacco alla democrazia”

ROMA - "Si tratta di un gravissimo attacco alla democrazia per mettere fuori gioco per via giudiziaria il primo partito
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Si tratta di un gravissimo attacco alla democrazia per mettere fuori gioco per via giudiziaria il primo partito italiano. Un’azione che non ha precedenti in Italia e in Europa”. E’ questa, secondo numerosi quotidiani nazionali, la posizione della Lega dopo che la Corte di Cassazione ha ordinato il sequestro dei beni del Carroccio, nell’ambito del procedimento sui 49 milioni di euro sottratti dal partito di Matteo Salvini al fisco italiano per il quale sono già stati condannati il fondatore della Lega Nord, Umberto Bossi, e l’ex tesoriere del partito, Francesco Belsito.

Per il Carroccio, la decisione di “sequestrare tutti i fondi riferibili alla Lega fino al raggiungimento della cifra di 49 milioni di euro” è una “sentenza politica senza senso giuridico. La Lega non ha paura, c’è clima di grande tranquillità e serenità anche se c’è la consapevolezza che ci vogliono impedire di lavorare ed esistere“.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»