Marino: 1.000 volontari ed operatori contro degrado ed incendi (VIDEO)

In attesa dei nuovi bandi 1000 persone si dedicheranno alla cura del verde e del decoro della città: 300 volontari a partire dalla prossima settimana e poi altri 700 operatori
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

“Con la giunta Alemanno la criminalità si era infiltrata fin nelle istituzioni”, quindi “noi abbiamo voluto recidere questi legami e rifare tutti i bandi. In attesa dei nuovi bandi avremo 1000 persone che si dedicheranno alla cura del verde e del decoro della città: 300 volontari a partire dalla prossima settimana e poi altri 700 operatori”. Lo annuncia il sindaco di Roma Ignazio Marino, presentando in Campidoglio il piano del Comune per la prevenzione degli incendi boschivi e per la manutenzione del verde pubblico.

Ecco il programma: “Puliremo strade, falceremo l’erba, poteremo gli alberi in oltre 7 milioni di metri quadrati di verde pubblico. Roma è una delle capitali più verdi d’Europa. Dobbiamo averne cura e soprattutto proteggere le nostre ville, i nostri parchi. Inizieremo dalle vie di grande viabilità, come la Colombo e la Nomentana, nel progetto anche la manutenzione di parchi e non solo quelli del centro, anche quelli di periferia”.

Per il sindaco “quanto sta accadendo nella nostra città sarà ricordato come un cambiamento epocale, perchè alle nostre iniziative parteciperanno anche i cittadini. Roma è una capitale, diversamente da quello che si dice in giro, diversamente da quello che si legge sui giornali dal forte senso civico”.

L’assessore all’Ambiente di Roma Capitale Estella Marino aggiunge: “L’inchiesta su mafia capitale ha rivelato relazioni fraudolente e criminali. Il settore della manutenzione del verde è stato particolarmente colpito. Io ho sospeso e revocato 58 bandi e nel mese di maggio e giugno abbiamo avuto dei rallentamenti nell’attività di manutenzione del verde e questo si traduce in un maggior rischio incendi. Il prefetto ha emanato una circolare per intensificare le attività di prevenzione e monitoraggio nella gestione degli incendi boschivi e per questo la seconda e terza settimana di luglio ci sarà un’azione coordinata di prevenzione. L’amministrazione mobilita e coordina il volontariato, la Protezione civile e le imprese agricole”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»