Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Copasir, Fico e Casellati alla Lega: “Le dimissioni di Volpi e Arrigoni sono inefficaci”

I presidenti di Camera e Senato spiegano che senza la nomina di sostituti le dimissioni dei due esponenti non sono efficaci e il Comitato è ancora integro e può procedere all'elezione del nuovo presidente
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – I presidenti del Senato e della Camera, Elisabetta Casellati e Roberto Fico, in una lettera ai Presidenti del Gruppo Lega – Salvini Premier del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati, Massimiliano Romeo e Riccardo Molinari, in riferimento alle dimissioni dei parlamentari Raffaele Volpi e Paolo Arrigoni, sottolineano che il Comitato è ancora integro nella sua composizione e come tale può procedere all’elezione del nuovo presidente, tra i membri attuali. Le dimissioni di Volpi e Arrigoni sono inefficaci, in quanto i gruppi avrebbero dovuto indicare i sostituti. Restano valide solo le dimissioni di Raffaele Volpi dalla carica di presidente.


Nella missiva, i presidenti Casellati e Fico, spiegano “che – diversamente dalle dimissioni dalla carica di presidente – le dimissioni da componenti del Copasir, quando non seguite dall’indicazione dei sostituti, sono prive di efficacia e non costituiscono un impedimento alla convocazione dell’organo ai fini dell’elezione del nuovo presidente”. Tale compito, precisa la nota, “spetta al vice presidente del Comitato”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»