Il 7 giugno Primo Forum Nazionale dei DPO con il patrocinio del Garante e Agid

forum nazionale dei dpo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il prossimo 7 giugno, dalle ore 10, si terrà il Primo Forum Nazionale dei DPO (Data Protection Officer, in italiano RPD, Responsabile della Protezione dei Dati) un importante evento organizzato da ANORC, che ha ottenuto il patrocinio dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali e dell’Agenzia per l’Italia digitale. Durante l’evento, moderato dall’avvocato Andrea Lisi, Presidente ANORC Professioni, su Piattaforma DIG.eat, si discuterà dell’importanza del ruolo del DPO inteso quale ‘alfiere’ della stessa Autorità Garante per la protezione dei dati personali e che svolge, quindi, una funzione strategica, fungendo proprio da punto di contatto con la stessa Autorità, oltre che di supporto all’organizzazione presso la quale ricopre tale posizione, al fine di sorvegliare l’osservanza del GDPR e delle altre norme in tema di protezione dei dati personali.

TEMI E OBIETTIVI DEL FORUM NAZIONALE DEI DPO

Il Forum Nazionale dei DPO sarà, inoltre, una preziosa occasione di confronto concreto sulle diverse esperienze e criticità affrontate dai soggetti che svolgono tale funzione, nonché per discutere di tutti gli aspetti del delicato compito del DPO, inquadrando l’alto valore della sua professionalità e individuandone le prospettive future. Grazie anche alla recente pubblicazione del ‘Documento di indirizzo su designazione, posizione e compiti del Responsabile della protezione dei dati (RPD) in ambito pubblico’ da parte dell’Autorità Garante, durante il Forum si porrà l’accento su aspetti, oggi, ancora poco dibattuti, quale l’equo compenso per lo svolgimento di tale ruolo, che dia giusto valore e peso alle competenze e all’esperienza del DPO. A tal proposito, lo stesso Garante nel citato Documento riconosce che il DPO svolge anche la funzione di ‘facilitatore’, in quanto facilita l’accesso, da parte dell’Autorità, ai documenti e alle informazioni necessarie per l’adempimento dei compiti attribuiti alla stessa Autorità.

Durante l’evento si cercherà anche di proporre un inquadramento futuro della figura del DPO, che appare sempre più indispensabile, attraverso il tema dell’esclusività dell’incarico in ambito pubblico e della possibilità che vi siano dei controlli mirati da parte del Garante sull’attività del DPO, al fine di evidenziare la serietà del ruolo. Si auspica che questo Forum sia il primo di una lunga serie di eventi sul tema e di focus tematici strutturati in base ai settori in cui opera il DPO (sanità, pubbliche amministrazioni, aziende di servizi IT, banche e assicurazioni, associazioni e ordini professionali) e interdisciplinari che coinvolgano, anche, altre figure (quale, ad esempio, il Responsabile della Conservazione), in modo da dare la possibilità di approfondire tutti i risvolti della funzione di DPO e potersi confrontare costantemente su problematiche e soluzioni concrete alle questioni di maggiore impatto nell’esercizio di tale delicato ruolo. Lo scopo primario deve essere evolversi e per farlo il confronto si rivela l’arma migliore. L’evento costituirà, inoltre, l’occasione per presentare il ‘Decalogo per una gestione etica dei dati personali nella società digitale’, ispirato alla memoria del dottor Giovanni Buttarelli, già presidente del Garante europeo per la protezione dei dati. Per rimanere sempre aggiornati sull’evento potrete visitare la pagina dedicata https://anorc.eu/associazione/primo-forum-nazionale-dei-dpo-07-06/ . Scarica il programma: https://anorc.eu/wp-content/uploads/2021/05/Programma-Forum-nazion ale-DPO-min.pdf.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»