hamburger menu

Covid, per il lavoro privato resta l’obbligo delle mascherine fino a giugno

La decisione è stata condivisa nel corso di una riunione tra le parti sociali, l'Inail, i ministeri del Lavoro, Salute e dello Sviluppo economico

CORONAVIRUS, FCA AVVIA LA PRODUZIONE IN SEVEL

ROMA – Il Protocollo di sicurezza anti Covid nei luoghi di lavoro privato è stato confermato. Il testo, firmato ad aprile 2021, verrà rivisto entro giugno. Quindi, continuerà a valere l’obbligo di mascherina in azienda.

Oggi si è svolta la riunione, con la presenza di rappresentanti del Ministero del lavoro e delle Politiche Sociali, del Ministero della Salute, del Ministero dello Sviluppo Economico, dell’INAIL e di tutte le parti sociali per valutare le misure prevenzionali previste dal Protocollo condiviso di aggiornamento delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus SARS-CoV-2/COVID-19 negli ambienti di lavoro del 6 aprile 2021. Tutti i presenti hanno rilevato che, nonostante la cessazione dello stato d’emergenza, persistano esigenze di contrasto del diffondersi della pandemia da COVID-19. Dopo un approfondito confronto, i partecipanti alla riunione hanno confermato unanimemente di ritenere operante il Protocollo nella sua interezza e di impegnarsi a garantirne l’applicazione, proseguendo dunque lungo la direzione dell’importante funzione prevenzionale che l’accordo ha consentito per contrastare e contenere la diffusione dei contagi dal virus nei luoghi di lavoro. Infine i partecipanti hanno convenuto di fissare un nuovo incontro entro il prossimo 30 giugno per verificare l’opportunità di apportare i necessari aggiornamenti al testo del Protocollo connessi all’evoluzione della situazione epidemiologica. Lo fa sapere il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali. 

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-05-05T14:26:26+02:00