Calcio, Mourinho è il nuovo allenatore della Roma

mourinho
Lo Special One: "L’incredibile passione dei tifosi della Roma mi ha convinto ad accettare l’incarico"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – José Mourinho è il nuovo allenatore della Roma.

“L’AS Roma è lieta di annunciare che José Mourinho sarà il nuovo Responsabile Tecnico della Prima Squadra a partire dalla stagione 2021-22”, scrivono i giallorossi sul proprio sito web.

LEGGI ANCHE: Calcio, la Roma ufficializza la separazione tra Fonseca e il club a fine stagione

LE PRIME PAROLE DI MOURINHO

José Mourinho, 58 anni, vanta 25 titoli in carriera. Nella sua vita da allenatore ha guidato Porto, Chelsea, Inter, Real Madrid, Manchester United e Tottenham.

“Ringrazio la famiglia Friedkin per avermi scelto a guidare questo grande Club e per avermi reso parte della loro visione – ha detto lo Special One -. Dopo essermi confrontato con la proprietà e con Tiago Pinto (general manager della Roma, ndr) ho capito immediatamente quanto sia alta l’ambizione di questa Società. Questa aspirazione e questa spinta sono le stesse che mi motivano da sempre e insieme vogliamo costruire un percorso vincente negli anni a venire. L’incredibile passione dei tifosi della Roma mi ha convinto ad accettare l’incarico e non vedo l’ora di iniziare la prossima stagione. Allo stesso tempo, auguro a Paulo Fonseca le migliori fortune e chiedo ai media di comprendere che rilascerò dichiarazioni solo a tempo debito. Daje Roma!”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»